Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'ex analista dell'Agenzia di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti e della Cia Edward Snowden, che vive in asilo in Russia dal 2013 quando ha rivelato la sorveglianza digitale massiva di Washington sui suoi cittadini, ha criticato la posizione del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, sulla Striscia di Gaza, sottolineando le possibili implicazioni elettorali. "Secondo i sondaggi, sembra che Biden abbia già perso il Michigan. La sua totale indifferenza, quasi aggressività, verso la sofferenza umana a Gaza non sta facendo bene al blocco arabo-americano", ha scritto sul suo account di X. Secondo Snowden, questo "sentimento duraturo" probabilmente "si diffonderà ad altri elettori man mano che crescerà la consapevolezza". Interrogato da un utente se il candidato presidenziale repubblicano Donald Trump sia "una figura più umanitaria", l'ex analista della CIA ha dichiarato che "non è necessario votare Trump per affondare Biden se il margine è stretto". Il mese scorso, Joe Biden ha dichiarato che gli Stati Uniti continueranno a fornire armi a Israele finché non avrà completamente sconfitto il movimento palestinese di Hamas.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Una fiaccolata per Gaza
di Lorenzo Baldo

Corteo per la Palestina: a Palermo 1.500 persone chiedono l'immediato ''Cessate il fuoco''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos