Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Benedito Goncalves, primo relatore del processo contro l'ex presidente, Jair Bolsonaro, al Tribunale superiore elettorale brasiliano, si è espresso per la condanna dell'ex capo di Stato. 
In tutto saranno sette i magistrati a votare nel dibattimento, che potrebbe determinare l'ineleggibilità di Bolsonaro per i prossimi otto anni. 
Secondo Goncalves, vista "la grande rilevanza per il processo elettorale e per la vita politica, non si possono chiudere gli occhi sugli effetti antidemocratici di discorsi violenti e menzogne; che mettono in discussione la credibilità della Giustizia elettorale". 
La decisione del relatore è stato motivata con un'analisi di 386 pagine (che nella sua forma integrale è di 460 pagine) diffusa anticipatamente agli altri giudici, e riassunta con una presentazione fiume, interrotta dal presidente Alexandre de Moraes con una pausa di venti minuti, dopo oltre un'ora e mezzo di esposizione. 
Goncalves ha votato per mantenere nel processo l'inserimento del documento golpista trovato in casa dell'ex-ministro della Giustizia di Bolsonaro, Anderson Torres, segretario alla Sicurezza di Brasilia, in occasione dell'attacco ai Palazzi della democrazia dell'8 gennaio. Goncalves ha affermato infatti che il documento "pur essendo successivo, è correlato al dibattimento". 
L'azione del processo, riguarda l'accusa del Partito laburista democratico (Pdt) a Bolsonaro, per abuso di potere e uso distorsivo dei media. In particolare per aver criticato e cercato di screditare presso la comunità internazionale il sistema elettorale brasiliano e le urne elettroniche, durante un incontro, nel luglio 2022, con un gruppo di ambasciatori nella residenza dell'Alvorada, poi trasmesso dalla tv nazionale. 
Il processo è stato aggiornato dal presidente del Tribunale superiore elettorale, Alexandre de Moraes, a giovedì 29 giugno. Nella terza udienza è atteso il voto di altri sei giudici - Raul Araujo, Floriano de Azevedo, Andre Ramos Tavares, Carmen Lucia, Nunes Marques (l'unico nominato da Bolsonaro), e Alexandre de Moraes.  

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos