Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il Federal Bureau of Investigation dietro ordine del Presidente americano Joe Biden ha rilasciato sabato il primo di diversi documenti relativi all'indagine sull'11 settembre in cui vi è il forte sospetto che il governo saudita abbia sostenuto i dirottatori.
Il documento risale al 2016 e fornisce numerosi dettagli sul lavoro svolto dall'FBI atto al tempo a indagare su un presunto supporto logistico che un funzionario consolare saudita e un sospetto agente dell'intelligence saudita a Los Angeles hanno fornito ad almeno due degli uomini che hanno dirottato gli aerei. In un articolo della CNN viene specificato che il testo presenta ancora numerose revisioni e che descrive anche le molteplici connessioni e testimonianze che hanno spinto l'FBI a sospettare di Omar al-Bayoumi, presumibilmente al tempo studente saudita a Los Angeles, ma che secondo l'FBI era un agente dell'intelligence saudita.
L'uomo, secondo quanto si legge nel testo, aveva il compito di fornire "assistenza di viaggio, alloggio e finanziamento" per aiutare i due dirottatori.
In contemporanea la risposta dell'ambasciata saudita a Washington DC non si è fatta attendere: "Accogliamo con favore il rilascio dei documenti" ma "l'accusa che l'Arabia Saudita sia complice negli attacchi dell'11 settembre è categoricamente falsa".
Inoltre anche il dipartimento della giustizia statunitense ha rilasciato delle dichiarazioni in cui asserisce che, "l'FBI divulgherà tali informazioni su base continuativa il più rapidamente possibile".
Biden ha elogiato gli sforzi e la decisione del Dipartimento di Giustizia tuttavia va ricordato che il via libera alla desecretazione è arrivato dopo che più di 1.600 persone colpite dagli attacchi hanno inviato a Biden una lettera chiedendogli di astenersi dall'andare a Ground Zero a New York per celebrare il 20° anniversario a meno che non rilasciasse le informazioni.

Fonte: edition.cnn.com

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Attentato dell’11 settembre. Giulietto Chiesa: ''Intervennero forze potenti e diversi servizi segreti''

Giulietto Chiesa: ''La versione dei fatti sull'11 settembre è falsa''

L'11 Settembre (2001) smascherato

Riaprire l’11 settembre

11 settembre, due domande dopo 15 anni

11 settembre, anniversario Torri Gemelle

11 settembre, vuoi vedere che si riapre l'inchiesta? (scherzo, naturalmente)

11 settembre, appunti leggendo Gregory Bateson

11 settembre, diciannove fantasmi - Terza parte

11 settembre, otto misteriose scatole nere

11 settembre 2001: il Nist ha mentito

11 settembre, la BBC alla sbarra

11 settembre 2001. E noi insistiamo

11 settembre, nuovi indizi smentiscono la versione ufficiale

Per una nuova indagine sull'11 settembre 2001

11 settembre e Osama: dal verosimile all'inverosimile

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy