Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sarà rinviato a marzo 2022 il processo contro i tre ex agenti della polizia di Minneapolis accusati di avere aiutato e agevolato la morte di George Floyd. Lo ha deciso il giudice Peter Cahill. Il processo a carico di Thomas Lane, J. Kueng e Tou Thao - questi i nomi dei tre agenti - era inizialmente previsto per il 23 agosto. Il loro co-imputato, Derek Chauvin, è già stato condannato per omicidio. Tutti e quattro gli agenti affrontano anche accuse federali per violazione dei diritti civili di Floyd durante l'arresto del 25 maggio 2020. Il giudice Cahill ha spiegato che il rinvio del processo ai tre agenti avviene per lasciare prima spazio al caso federale e anche perché ha voluto mettere un po' di distanza fra il processo ai tre e quello a Chauvin.

Foto © "File:George Floyd (49941413868).jpg" by Chad Davis from United States is licensed under CC BY-SA 2.0

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy