Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'ingresso di un sottomarino nucleare statunitense in un porto norvegese, vicino al confine russo, solleva preoccupazioni per Mosca. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Mosca si rammarica della politica di Oslo di militarizzare l'Artico, ha aggiunto la portavoce del ministero russo. "L'ingresso, il 10 maggio di quest'anno, di un sottomarino nucleare Usa nel porto dell'insediamento di Tonsnes, nella Norvegia settentrionale, a 50 chilometri da Tromso, suscita preoccupazione", ha dichiarato Zakharova. Le dichiarazioni rilasciate dai funzionari militari norvegesi sull'assenza di armi nucleari a bordo del sottomarino, ha aggiunto, non possono essere pienamente attendibili. "E' particolarmente deplorevole che Oslo abbia intrapreso un percorso difficile in direzione di un rafforzamento della militarizzazione dell'Artico, scatenando tensioni in questa regione tradizionalmente pacifica", ha aggiunto Zakharova.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy