Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Intanto 130 presunti figli del finanziere newyorkese si contendono l'eredità di 636 milioni

L'ex presidente Bill Clinton avrebbe frequentato il finanziere newyorkese Jeffrey Epstein, suicidatosi in carcere in circostanze poco chiare lo scorso 10 agosto mentre attendeva il processo per abusi sessuali su minorenni, anche nella villa della sua isola caraibica privata, Little St James, indicata come notorio luogo di orge. Clinton ha sempre negato questa circostanza ma ora un nuovo testimone ha rilasciato dichiarazioni che smentirebbero la sua posizione. Le rivelazioni di Steve Scully, 70 anni, ex dipendente di Epstein, sono contenute all'interno della nuova miniserie "Jeffrey Epstein - Soldi, potere e perversione", in onda su Netflix da mercoledì.
Scully, secondo i media Usa, racconta di aver visto altre "persone importanti" andare e venire nell'isola ma che non c'era nessun altro durante la visita di Clinton. Il testimone inoltre non suggerisce ipotesi di un comportamento inappropriato da parte dell'ex presidente. Virginia Roberts Giuffre, 36 anni, una delle vittime di Epstein, aveva già riferito di aver visto Clinton nell'isola, la stessa dove ha sostenuto di essere stata costretta ad un'orgia con il finanziere, il principe Andrea e nove ragazzine. Clinton aveva ammesso di aver fatto quattro viaggi a bordo del jet privato di Epstein, il Lolita Express, ma aveva negato di essere stato a Litle St James, come pure nel ranch del magnate in New Mexico e nella sua residenza in Florida.

130 presunti figli si contendono l'eredità di 636 milioni

Nel frattempo spuntano almeno 130 presunti figli del magnate sono intenti a contendersi la maxi eredità di Jeffrey Epstein. Uno studio legale della Florida, scrive il New York Post, si è messo alla ricerca di possibili eredi ed è stato contattato da oltre 380 persone in tutto il mondo, delle quali 130 sostengono di essere figli del magnate. "Jeffrey Epstein è stato per lungo tempo sessualmente promiscuo - ha detto il fondatore dello studio Harvey Morse - e c'è la possibilità che abbia avuto un figlio. Potrebbe persino essere nonno". Chiunque reclami di essere erede di Epstein deve sottoporsi ad un test del Dna. In ballo c'è un patrimonio di 636 milioni di dollari, tra contanti, interessi, investimenti, beni immobiliari. Prima di morire Epstein fece testamento dichiarando come unico erede il fratello Mark.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Caso Epstein: il principe Andrea non collabora con gli investigatori

Caso Epstein. FBI trova il bunker segreto sull'isola privata di St. James

Trovato morto Epstein, miliardario accusato di abusi e traffico di minori

Caso Epstein, il patologo della famiglia: ''E' omicidio''

Festini con minorenni a bordo del jet ''Lolita Express'', arrestato il magnate USA Jeffrey Epstein

Epstein, guardie che vigilavano si sono addormentate

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy