Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che deplora la continua mancanza di diritti politici e libertà fondamentali in Egitto. Il testo condanna inoltre l'uso diffuso della tortura da parte dell'apparato di sicurezza egiziano ed esorta l'Egitto a cooperare pienamente con le autorità italiane sull'assassinio del dottorando italiano Giulio Regeni, torturato a morte da funzionari della sicurezza. Gli eurodeputati hanno anche chiesto alle autorità egiziane di revocare il divieto di viaggio nei confronti di Patrick George Zaki, studente dell'Università di Bologna sotto processo in Egitto. Nella risoluzione si condannano la censura, le vessazioni e le intimidazioni da parte delle autorità egiziane nei confronti di rappresentanti della società civile egiziana, nonché la nuova ondata di arresti e detenzioni nel contesto della Cop27 a Sharm El-Sheikh, alla quale hanno potuto partecipare solo le organizzazioni della società civile che non criticano le autorità e che erano state selezionate dalle autorità egiziane. La risoluzione è stata adottata con 326 voti favorevoli, 46 contrari e 186 astenuti.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Zaki: attivisti, speriamo sia la fine di un incubo

Zaki si appella a Instagram per riavere il suo account

Patrick Zaki scarcerato abbraccia la famiglia e l'Italia: 'Tutto bene, grazie a tutti''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos