Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'Aeronautica militare cinese ha dispiegato ieri i suoi bombardieri più potenti in un'esercitazione congiunta nel Pacifico occidentale con la flottiglia guidata dalla portaerei Liaoning. E' quanto riferisce oggi il quotidiano di Stato in lingua inglese "Global Times", ricordando che le manovre militari delle navi nella regione vanno avanti da inizio maggio. I bombardieri H-6 della Cina hanno raggiunto l'Oceano Pacifico dal Mar Cinese Orientale sorvolando l'area tra le isole di Okinawa e Miyakojima. Dopo aver compiuto un giro di perlustrazione nella regione, gli aerei sono tornati sulla loro traiettoria di volo, secondo quanto dichiarato dal ministero della Difesa giapponese in un comunicato stampa. Stando alle foto allegate, i due H-6 erano versioni aggiornate della variante H-6J, in grado di trasportare dispositivi di guerra elettronica e missili aggiuntivi. Ogni bombardiere trasportava due missili antinave supersonici del tipo YJ-12. Secondo l'esperto militare Song Zhongping, l'H-6J ha un raggio d'azione ampio a sufficienza per impedire a portaerei e altre imbarcazioni ostili di "interferire nella questione taiwanese" e un attacco combinato con H-6J e proiettili YJ-12 metterebbe a dura prova i sistemi di difesa delle Marine altrui. 
Composta da almeno otto navi da guerra, la flotta guidata dalla Liaoning conduce esercitazioni nel Pacifico occidentale dal 2 maggio. Da allora, la portaerei ha effettuato oltre 200 lanci di aerei da combattimento ed elicotteri al largo di Okinawa di una settimana, secondo quanto riferito da "Global Times". La testata ritiene inoltre che le esercitazioni inviino "un potente avvertimento ai secessionisti di Taiwan e alle forze di ingerenza esterna" in un momento in cui Giappone e Stati Uniti sembrano voler riaffermare il loro impegno a sostegno di Taiwan nel prossimo vertice dei leader del Quad. La riunione del meccanismo di sicurezza tra Stati Uniti, Australia, India e Giappone si terrà a Tokyo il 24 maggio prossimo.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy