Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il suo avvocato offrirebbe in Paraguay una garanzia di due milioni di dollari

Da una settimana José Peirano Basso è sotto la custodia dell’Interpol in attesa della sua estradizione in Paraguay dove ci sono due procedimenti a suo carico. Una per frode bancaria ai danni del Banco Alemán, la seconda per truffa e comportamento indebito ai danni dei risparmiatori del Fondo Mutuo Benaleman. 

La richiesta di estradizione è stata presentata dalla Banca Centrale del Paraguay nel 2003 e nel 2004 l'estradizione era stata concessa in prima istanza. Sia José che suo fratello Jorge erano fuggiti dal Paraguay nel 2002. Nel 2013 erano stati condannati in Uruguay per il fallimento della Banca di Montevideo durante la crisi del 2002.  S’intende dimostrare nei vari procedimenti giudiziali che le operazioni nei due lati della frontiera facevano parte di uno stesso sistema fraudolento. 

È stato il giudice penale, Ana Salterain, a pronunciarsi per l’arresto di Peirano considerando esistesse pericolo di fuga, in attesa che l'estradizione fosse effettiva. 

Il quotidiano ABC Color ha riferito che l'avvocato Guillermo Duarte Cacavelos, che rappresenta gli interessi di Peirano, starebbe negoziando una garanzia di due milioni di dollari affinché siano concessi i domiciliari al suo assistito in un hotel. L'avvocato ha dichiarato: “Abbiamo i report della Banca Centrale che il Banco Alemán ha già pagato a tutti i risparmiatori, quindi il danno patrimoniale non esiste oramai ed abbiamo accordi firmati con i querelanti”. 

Quindi il prossimo 30 ottobre, finalmente, funzionari dell'Interpol del Paraguay dovrebbero arrivare a Montevideo per scortare José Peirano Basso, si presume sotto forti misure di sicurezza, per affidarlo alla giustizia di questo paese.

Foto di copertina: abc.com.py

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy