Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Cina ha inviato una trentina di jet nell'area di difesa di Taiwan, di cui oltre 20 caccia: si tratta della seconda più massiccia incursione aerea dell'anno, dopo quella dello scorso 23 gennaio che aveva coinvolto 39 aerei cinesi. Il ministero della Difesa di Taipei ha reagito schierando a sua volta i sistemi missilistici di difesa aerea. Le incursioni aeree da Pechino si susseguono con regolarità e, secondo gli Usa, hanno l'obiettivo di tenere sotto tensione l'isola, che la Cina ritiene parte del suo territorio e minaccia di invadere. Il Segretario di Stato Antony Blinken ha recentemente citato specificamente le incursioni aeree come esempio di "retorica e attività sempre più provocatorie". Gli Usa di Joe Biden hanno esplicitamente espresso l'intenzione di difendere militarmente Taiwan in caso di invasione cinese. L'anno scorso Taiwan ha registrato 969 incursioni di aerei da guerra cinesi nella sua zona di difesa, più del doppio rispetto alle circa 380 effettuate nel 2020. Il maggior numero di aerei inviati dalla Cina in un solo giorno è stato registrato il 4 ottobre 2021.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy