Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'esercito siriano ha riferito di aver intercettato diversi missili israeliani lanciati verso le città di Haffeh, a est del porto di Latakia, e Masyaf, nella provincia di Hama nella Siria nordoccidentale. Lo riporta la televisione di Stato siriana, affermando che nel raid è stato ucciso un civile e altri sei sono rimasti feriti (tra cui una donna e suo figlio) dopo che è stata colpita una fabbrica di plastiche a Latakia. Il raid è avvenuto nella regione che ha dato i natali al presidente siriano Bashar al-Assad e non lontano dalla base militare russa di Hmeimim. "La nostra difesa aerea ha intercettato i missili dell'aggressore e ne ha abbattuti alcuni", si legge in una nota dell'esercito siriano. Il raid sarebbe avvenuto poco dopo le 2 di questa mattina e avrebbe colpito diverse zone a sudovest della costa di Latakia. Il raid, che l'esercito di Israele non ha ancora confermato, arriva a due settimane da quando un missile siriano è stato intercettato in territorio israeliano facendo suonare le sirene nei pressi di un reattore nucleare. Il missile è caduto nel sud di Israele il 22 aprile e ha portato l'esercito israeliano a promettere una rappresaglia.

TAGS: ,

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy