Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Dal 1977 le Nazioni Unite celebrano il 29 di novembre la Giornata Internazionale di Solidarietà per il Popolo Palestinese. Questo appuntamento annuale offre alla comunità internazionale la possibilità di focalizzare l’attenzione mondiale sul fatto che la questione della colonizzazione dei territori palestinesi non è stata ancora risolta e che i Palestinesi non possono ad oggi esercitare i loro diritti inalienabili riconosciuti dalla Assemblea Nazionale, ovvero: il diritto alla libera determinazione senza ingerenze esterne, il diritto alla indipendenza e alla sovranità nazionali ed il diritto di ritornare alle loro abitazioni, dalle quali sono stati privati.
Grazie a numerose ed incessanti azioni tese a rendere visibili e comprensibili i diversi fattori di sofferenza della Palestina generati dalla occupazione in atto da parte dello Stato di Israele, ogni anno si riuniscono centinaia di importanti artisti, organizzazioni ed intellettuali di tutto il mondo a sostegno del popolo Palestinese.
Pertanto Domenica 29 Novembre, a partire dalle ore 16 (20 in Italia), il Movimento Culturale “Our Voice” ha organizzato una giornata di collaborazione e solidarietà internazionale concepita come dovere collettivo dal titolo: “Abbattendo i muri – Azione culturale per la Palestina”.


L’evento si terrà online ed in forma gratuita attraverso il canale Youtube di Antimafia Dos Mil e sulla pagina Facebook di Our Voice.
L’iniziativa vedrà la presenza di importanti attivisti per i diritti umani tra cui: Dalia Ismail (attivista e membro del Direttivo dell’Associazione “Giovani Palestinesi d’Italia”), Luisa Morgantini (ex Vice Presidente del Parlamento Europeo nonchè Presidente e fondatrice dell’Associazione “Assopace Palestina”), Jamal Juma (attivista palestinese e coordinatore della campagna “Stop the wall”), Iacopo Smeriglio (studente universitario e attivista). Parteciperanno anche Gaza Freestyle, Moni Ovadia (attore, musicista, scrittore, intellettuale italiano di fede ebraica sefardita), Gabriele Rubini alias “Chef Rubio”, chef, personaggio televisivo, ex giocatore di rugby ed attivista, Fernando Romanazzo, regista argentino del film documentario “Yallah, Yallah. Fùtbol, pasiòn y lucha”), Nicolas Caraballo, appartenente al Comitato Palestina Libera Uruguay.
Oltre alle interviste l’evento prevede anche numerose attività artistiche con artisti provenienti da diversi paesi, musica, danza, arti visive, performances e poesia.
Quindi una giornata multidisciplinaria in cui sentiamo il dovere di esprimere la nostra solidarietà alla Palestina e al suo popolo in lotta.
“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario”. (Che Guevara)





Info: www.facebook.com/PassionForJustice - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Foto di copertina: www.prensaislamica.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos