Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Stava tentando la fuga a bordo del suo Yatch
E' uno dei più grandi businessman maltesi, proprietario della società 17 Black sulla quale stava indagando la giornalista

Colpo di scena nel caso Caruana Galizia. La polizia maltese ha arrestato con l'accusa di essere il mandante dell'omicidio della giornalista il magnate Yorgen Fenech. Lo riporta in prima pagina la Repubblica in un articolo a firma di Carlo Bonini. Considerato uno dei più importanti uomini d'affari dell'isola, Fenech è amministratore delegato del Tumas Group (holding proprietaria, tra l'altro, dei più importanti casinò dell'isola, tra cui quello di Portomaso) nonchè direttore generale della centrale elettrica a gas di Malta, sulle cui tangenti Daphne Caruana Galizia aveva cominciato a indagare prima di essere uccisa il 16 ottobre 2017. Non solo Fenech risulta essere anche il titolare della compagnia segreta, con sede a Dubai, 17 Black. La stessa società presumibilmente legata agli interessi di figure di spicco dell'esecutivo maltese, tra cui il ministro del Turismo e già ministro dell'Energia Konrad Mizzi e il capo di Gabinetto del Governo laburista Keith Schembri, e sulla quale la stessa Daphne dal mese di febbraio del 2017 si occupò sul proprio blog "Running commentary". Fenech stava tentando la fuga dopo essere venuto a sapere che Melvin Theuma, l'uomo arrestato giovedì ritenuto "intermediario" con i killer di Daphne (Vincent Muscat e i fratelli George e Alfred Degiorgio), lo aveva indicato come mandante del delitto. L'imprenditore è stato arrestato al porto di Portomaso questa mattina dalla polizia mentre cercava di allontanarsi dall'isola a bordo del suo Yatch di lusso.

Foto © Times Of Malta

ARTICOLI CORRELATI

Omicidio #DaphneCaruanaGalizia

Omicidio Caruana Galizia: preso sospetto "intermediario'' dei mandanti. Parla solo se garantita la grazia, Muscat accetta

Daphne Caruana Galizia, a due anni di distanza ancora ignoti i mandanti

''Mia madre, fatta saltare in aria per le sue inchieste'': la morte di Daphne Caruana Galizia

Daphne Caruana, la giornalista che ha sacrificato la vita sull'altare della verità

Nasce ''The Daphne Project''

Omicidio #DaphneCaruanaGalizia

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy