Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila - Video
Lo scorso aprile la redazione di ANTIMAFIAdosmil, si è recata in Argentina, presso la Scuola di Meccanica Navale (ESMA), uno dei centri di detenzione attivi durante la dittatura in cui venivano portate le persone sequestrate dal regime.
In questo luogo, che oggi è uno degli edifici più emblematici della memoria, oltre 5.000 persone furono rinchiuse e solo poche centinaia ne uscirono vive. Anche questo video vuole essere un invito a non dimenticare quel che avvenne tra il 1976 ed il 1983. Detenzioni illegali, torture e violenze di ogni genere. Molte vittime morivano a causa di quest'ultime, oppure venivano gettati vivi in mezzo al mare da aerei della Marina durante i "voli della morte". Un vero e proprio sterminio del pensiero libero che al tempo si ribellava alla dittatura.
In questi anni non sono mancati processi e condanne ma la giustizia a 40 anni di distanza, è ancora lontana tenuto conto che i militari condannati non si sono mai pentiti, non hanno mai collaborato con la magistratura e soprattutto non hanno mai rivelato la fine di migliaia di desaparecidos.
Per non dimenticare il Movimento internazionale e culturale "Our Voice", composto da giovani di diverse città argentine, ha dato vita ad uno spettacolo per non dimenticare ma anche dire "Nunca mas!" ("Mai più!) alle torture e ai lager nel terzo millennio.
(10 giugno 2018)

ARTICOLI CORRELATI

''Victoria''. L'inferno umano dentro la ESMA argentina

47 giovani voci di denuncia nell'ex Esma

Our Voice in scena all'ex Esma di Buenos Aires

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy