Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Alle ore 12 tutta l’Italia si è fermata per rendere omaggio e vicinanza alle familiare di tutte le vittime causate dall’emergenza sanitaria Coronavirus.
L’idea, partita dai sindaci italiani, poi si estera a tutte le altre autorità nazionali. Infatti, la bandiera italiana a mezz'asta è stata esposta in tutti gli edifici pubblici. I primi cittadini, indossando la fascia tricolore, si sono presentati davanti al proprio municipio con le bandiere esposte a mezz'asta "in segno di lutto" e in "segno di solidarietà con tutte le per comunità che stanno pagando il prezzo più alto".
Tra i primi a mettere a lutto le bandiere è stato il Quirinale: sul balcone della piazza sono state fatte scendere a mezz'asta dai corazzieri.
Anche il Vaticano partecipa: la Santa Sede fa sapere che esporrà le bandiere a mezz'asta, a lutto, per esprimere la propria vicinanza alle vittime della pandemia in Italia e nel mondo, alle loro famiglie e a quanti generosamente lottano per porvi fine.

Foto: bandiere a mezz'asta presso la protezione civile di Roma per le vittime del Coronavirus © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy