Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Adesso che il candidato condannato è  nella sua lista, cosa dirà Musumeci: non votatelo o non votatemi?". Lo dice Claudio Fava, candidato governatore della Sicilia sostenuto dalla sinistra a proposito della candidatura nella lista “Diventerà  bellissima” dell’ex Udc Ernesto Calogero, condannato in primo grado a  4 anni in un’inchiesta sulla presunta compravendita di diplomi a Gela, nel Nisseno.

IL coordinatore nazionale dei Centristi per l’Europa, Gianpiero D’Alia, commentando l’appello del candidato governatore del centrodestra a non votare gli impresentabili nelle liste a lui collegate, muove delle critiche al leader di Diventerà Bellissima. “Comprendo l’imbarazzo dell’onorevole Nello Musumeci, ma francamente lavarsi le mani delle candidature scomode della coalizione mi sembra un grave atto di irresponsabilità politica oltre che un insulto all’intelligenza degli elettori”.

“Non ho mai visto un allenatore che non conosce o addirittura disconosce la formazione che manda in campo”, osserva l’ex ministro. “Considerato che tutte le sue liste e gli stessi candidati si fregiano della scritta ‘Musumeci presidente’ – conclude – praticamente il candidato di destracentro sta invitando i suoi elettori a non votarlo. Nulla di più surreale

(Loc/AdnKronos)

siciliainformazioni.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy