Si era reso protagonista di una evasione Felice d'Ausilio, figlio del capoclan della Camorra del quartiere Bagnoli di Napoli Domenico, che, secondo quanto si è appreso, ha avviato un percorso di collaborazione con la Giustizia. Fu proprio durante la latitanza che, Felice D'Ausilio, avrebbe cercato di dare impulso al clan, ponendosi nella posizione di vertice. Il figlio del capoclan venne catturato dai Carabinieri nel dicembre del 2016: era fuggito, il mese di maggio di quello stesso anno, grazie a un permesso concesso per fare visita a un familiare malato mentre era detenuto nel carcere sardo di Tempio Pausania. I militari riuscirono a rintracciarlo in un'abitazione di Marano di Napoli: anche in quell'occasione tentò di fuggire, da una finestra, me venne bloccato poco dopo, anche grazie a un elicottero che teneva sotto controllo la zona.

Fonte: ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy