Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Questa mattina i carabinieri del comando Provinciale di Napoli hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Antonino Esposito Sansone, 57 anni, e Vincenzo Ingenito, 44 anni emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda.
I due uomini entrambi liberi e gravemente indiziati dell'omicidio di Pietro Scelzo, alias 'o' nasone', ucciso nei pressi della propria abitazione, in vico Pace di Castellammare di Stabia il 18 novembre 2006, con una calibro 9. C'era anche un terzo elemento nel gruppo di fuoco, Guerriero, poi suicidatosi nel carcere di Benevento nel 2017.
Scelzzo era stato 'punito' per tradimento poiché era passato nelle fila del clan rivale degli Omobono-Scarpa per conto del quale stava gestendo lo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Centro Antico di Castellammare di Stabia.
L'ordinanza è scaturita anche dall'arresto di Pasquale Rapicano eseguito dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata il 6 febbraio 2020 in concerto con un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla 5 Sezione della Corte di Assise di Appello di Napoli con riferimento alla sentenza con la quale, il 28 novembre 2019, ha condannato proprio Pasquale Rapicano all'ergastolo con isolamento diurno per la durata di sei mesi poiché responsabile dell'omicidio. L'attività investigativa, sviluppata da gennaio 2020 a novembre dello stesso anno dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Torre Annunziata, e integrata da intercettazioni telefoniche, servizi di osservazione controllo e pedinamento, nonché dalle dichiarazioni di quattro collaboratori di giustizia, ha consentito di far luce sull'esatta dinamica dell'omicidio.

TAGS: ,

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy