Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Due persone, considerate vicine al clan Verde, sono state arrestate dai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Giugliano in flagranza di reato per detenzione illegale di arma comune da sparo e munizionamento. Antonio Arena, alias "o' suricill", 43enne, e Fabrizio Petito, 25enne, sono stati infatti intercettati a bordo di un'auto allo svincolo del comune di Lusciano: perquisiti, sono stati trovati in possesso di una pistola semiautomatica, marca Bernardelli, calibro 22 lr, completa di caricatore contenente 9 proiettili, risultata provento di furto in Lombardia. Il clan "Verde" è operante soprattutto a Sant'Antimo e comuni limitrofi.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy