Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip partenopeo, nei confronti di Luciano Cioffi, 52 anni.
L'arresto è avvenuto a San Felice a Cancello, nel Casertano e il reato contestato all'uomo è tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Secondo gli investigatori, Cioffi, tra aprile e maggio ha cercato di estorcere a un imprenditore edile napoletano titolare di un cantiere a San Felice a Cancello una certa somma di denaro utilizzando metodi tipici dei clan di Camorra.
La ricostruzione è stata fatta dagli inquirenti grazie ai sistemi di videosorveglianza e alle dichiarazioni dei testimoni.

Foto © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy