Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

25 aprile 2012
Caserta. Arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Caserta a febbraio dello scorso anno a Fortealeza in Brasile, Francesco Salzano, presunto killer del clan dei casalesi, è stato estradato e trasferito in Italia dove è arrivato stamattina all'aeroporto di Fiumicino. Salzano è accusato di essere uno dei killer autori della strage di Villa di Briano (Caserta) dove furono uccisi 3 uomini. Le vittime furono sequestrate, torturate, uccise a colpidi pistola e mitra e poi seppellite all'interno di un fondo agricolo. La spietata triplice esecuzione avvenne nell'ambito del regolamento di conti all'interno del clan dei casalesi. Nel giro di 3 anni tutti i sicari che presero parte alla strage sono stati arrestati dagli agenti della Squadra mobile di Caserta diretta dal vicequestore Angelo Morabito. Salzano dopo la strage si era rifugiato in Brasile ma lì fu scovato dalla polizia casertana a febbraio dello scorso anno. All'arrivo a Fiumicino a stamattina la Squadra mobile gli ha consegnato l'ordinanza di custodia cautelare in base alla quale era ricercato per il triplice omcidio. Il presunto killer è stato poi trasferito nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

ADNKRONOS

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy