Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

17 aprile 2012
Napoli. I carabinieri del nucleo Investigativo di Napoli hanno arrestato due persone ritenute responsabili di omicidio aggravato da finalità camorristiche e destinatarie di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia. Nel corso delle indagini sull'omicidio di Bruno Guidone, ucciso a Napoli a colpi di badile e di pistola il 23 giugno del 2000, i militari dell'Arma hanno accertato con indagini tradizionali e con riscontri a dichiarazioni di collaboratori di giustizia che l'eliminazione di Guidone, ritenuto esponente del cartello camorristico della Alleanza di Secondigliano, era stata programmata ed eseguita da esponenti del clan camorristico dei Prinno, attivo nel centro storico di Napoli, per dimostrare lealtà e rispetto allo storico clan Misso, con il quale voleva allearsi.

Adnkronos

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy