Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

24 febbraio 2012
Salerno. Beni per un milione e mezzo di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Salerno a due fratelli di Montecorvino Rovella (Salerno), i gemelli Enrico e Sergio Bisogni di 44 anni, ritenuti vicini al clan camorristico Pecoraro-Renna operante negli anni scorsi nella Piana del Sele. Le indagini, anche di natura economico finanziaria sviluppate dalla sezione operativa Dia di Salerno, a cui si sono aggiunti gli accertamenti sul territorio eseguiti dalla compagnia dell'Arma dei carabinieri di Battipaglia è stato possibile disporre la confisca di tre autoveicoli, un complesso balneare a Marina di Camerota ed una ditta individuale. Ai due fratelli è stata disposta dal tribunale di Salerno la misura della sorveglianza speciale. Secondo le indagini svolte dalla D.I.A. di Salerno i proventi delle illecite attività dei fratelli Bisogni sarebbero stati reinvestiti, attraverso lo schermo dei familiari, in diverse operazioni commerciali ed immobiliari i cui profitti sono stati ora sottoposti a confisca definitiva.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy