Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

18 gennaio 2012
Napoli. I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta hanno eseguito oggi un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell'avvocato Carmine D'Aniello, 47 anni, già legale di fiducia di Francesco Bidognetti, capo dell'omonimo gruppo del clan «dei Casalesi». D'Aniello era stato condannato in primo grado a tre anni di reclusione lo scorso 7 novembre perchè ritenuto colpevole di favoreggiamento aggravato e continuato. L'ex legale di Bidognetti fu poi scarcerato per l'affievolimento delle esigenze cautelari determinato anche dal fatto di essere impedito ad esercitare la professione forense perchè sospeso dal Consiglio dell'ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere. Lo scorso 9 dicembre, però, il Consiglio dell'ordine ha revocato la sospensione e riammesso D'Aniello all'esercizio della propria professione. Come avvocato, infatti, nel corso dell'udienza del 21 dicembre 2011 nell'ambito del processo a carico di affiliati al gruppo Iovine dei Casalesi, D'Aniello, malgrado non presente in aula, è stato costituito come co-difensore di persone imputate per associazione per delinquere di tipo camorristico. Uno di questi imputati - attualmente sottoposto all'obbligo di dimora a Venafro, provincia di Isernia - ha anche chiesto autorizzazione a recarsi due volte al mese a Napoli e ad Aversa per colloqui con i suoi difensori tra i quali figura proprio D'Aniello. In virtù della possibilità di reiterazione del reato di favoreggiamento, quindi, sono stati disposti gli arresti domiciliari - emessi dal collegio A della prima sezione penale dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli - notificati oggi dai carabinieri a D'Aniello nella sua abitazione di Aversa (Caserta).

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy