Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

13 gennaio 2012
Napoli. Beni per oltre 110 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Direzione Investigativa di Napoli al clan dei fratelli Russo di Nola (Napoli). L'operazione, denominata «Masseria», ha interessato il territorio nazionale. I provvedimenti di sequestro, infatti, sono stati eseguiti a Milano, Torino, Firenze (dove sono stati sequestrati numerosi rapporti bancari), Roma e Viterbo dove, invece, è stata sequestrata una grande azienda agricola. Il provvedimento di sequestro nei confronti del clan dei fratelli Russo di Nola (Napoli) è stato emesso, ai sensi della normativa antimafia, dalla sezione Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli su proposta del direttore della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli al termine di indagini di natura economico-patrimoniali. Il valore dei beni sequestrati ammonta a oltre 110 milioni di euro e i dettagli dell'operazione, denominata «Masseria», saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma alle 11 nella sala stampa della presidenza della Procura Generale di Napoli.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy