Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

11 gennaio 2012
Napoli. Un pregiudicato, Patrizio Serrao, di 52 anni, è stato ucciso la scorsa notte in un agguato avvenuto a Melito di Napoli. Si tratta di un omicidio che i carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania, ai quali sono affidate le indagini, ritengono si inserisca nella faida in atto all'interno al gruppo di camorra degli 'scissionisti' che alcuni anni fa, dopo una sanguinosa guerra con decine di omicidi, era riuscito a prendere il sopravvento sul clan dei Di Lauro che per lungo tempo era stato egemone nel quartiere Secondigliano e nel confinante comune di Melito. Due giorni fa, sempre a Melito, due cadaveri bruciati erano stati trovati all'interno di un'automobile data alle fiamme nei pressi del cimitero di Melito. Serrao la scorsa notte stava per rientrare a casa, in Via Umbria, quando è stato raggiunto ed ucciso da uno dei numerosi proiettili sparati da persone rimaste sconosciute. I carabinieri hanno trovato a terra alcuni bossoli di pistola calibro 9 semiautomatica. Il cadavere dell'uomo è stato trasferito all'istituto di medicina legale del II Policlinico di Napoli.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy