Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

9 novembre 2011
Napoli. Duro colpo dei carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta al clan dei Casalesi. All'alba di oggi i militari coordinati dai pm della direzione distrettuale antimafia di Napoli hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli nei confronti di 29 affiliati al clan dei Casalesi, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, di una lunghissima serie di estorsioni ai danni di imprenditori e operatori commerciali e per avere agevolato le attività del clan fornendo appoggio logistico a latitanti e ai vertici della cosca in occasione di summit. I 29 arresti riguardano presunti appartenenti al clan Schiavone capeggiato da Francesco Schiavone detto 'Sandokan'. L'attività investigativa ha avuto inizio subito dopo l'arresto di Giuseppe Setola a gennaio dello scorso anno, ritenuto il capo dell'ala stragista della cosca di Casal di Principe. Tra i 29 arrestati vi è anche un uomo politico che segnalava agli affiliati del clan Schiavone i cantiere da mettere sotto estorsione.

Adnkronos

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy