Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

I carabinieri hanno arrestato, nella giornata di ieri, il ricercato Umberto Pietrolungo, 56 anni, originario di Cetraro, provincia di Cosenza. L'uomo è stato rintracciato in un lido di Santa Maria del Cedro. È ritenuto legato alla cosca di ‘Ndrangheta "Muto" operante sul tirreno cosentino e si era reso irreperibile nel marzo 2021, a seguito dell'emissione dell'ordine di carcerazione della procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Catanzaro - Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di 5 anni e 4 mesi di reclusione per il reato di tentata estorsione in concorso aggravato dal metodo e dalle finalità mafiose, reato commesso a Tortora nel periodo tra gennaio e aprile 2010. L'uomo è stato portato nel carcere di Cosenza.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy