Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il tribunale spagnolo dell'Audiencia Nacional ha decretato la misura cautelare del carcere preventivo per Vittorio Raso, presunto boss della ‘Ndrangheta arrestato martedì sera in Catalogna: lo riporta l'agenzia di stampa Efe, citando fonti giuridiche. Raso era già stato arrestato in Spagna nel 2020, ma poi rilasciato dalla stessa Audiencia Nacional per un cavillo giuridico. Da allora, e fino alla serata di martedì, quando è stato arrestato nel corso di un controllo di routine dalla polizia locale di Castelldefels, è rimasto latitante. Ora il tribunale spagnolo dovrà decidere se estradarlo in Italia. Raso è considerato dagli inquirenti una personalità di spicco della ‘Ndrangheta calabrese radicata a Torino.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

'Ndrangheta: arrestato a Barcellona Vittorio Raso, latitante dal 2020

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy