Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Colpi d'arma da fuoco contro l'auto del testimone di giustizia Michele Tramontana. Il fatto è avvenuto ieri mattina a Rombiolo, in provincia di Vibo Valentia, quando ignoti hanno sparato contro lo sportello della macchina dell'imprenditore che ha denunciato i clan dando il via, nel 2009, all'operazione anti 'Ndrangheta "Pinocchio" contro gli usurai. Tramontana, che da pochi mesi non è più nel programma di protezione (e che un anno fa ha dichiarato di essere stato abbandonato dalle istituzioni), ha denunciato l'accaduto alla Questura di Vibo Valentia, che dell'intimidazione ha informato la procura locale e la Dda di Catanzaro. Il processo scaturito dalle denunce dell'imprenditore, che è parte lesa, è ancora in corso davanti al Tribunale di Vibo Valentia.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy