Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
La Procura di Catanzaro ha notificato a 96 persone l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nell'ambito dell'inchiesta "Infectio" che il 12 dicembre scorso portò all'arresto di 23 persone e al sequestro di beni per un valore pari a 10 milioni di euro. Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, traffico di droga, detenzione di armi clandestine, estorsione e vari reati di natura contabile messi in atto allo scopo di frodare le banche. Nell'indagine era emerso come la 'Ndrangheta calabrese, tramite le cosche Trapasso e Mannolo di San Leonardo di Cutro e Commisso di Siderno, si fosse estesa fino all'Umbria.

Fonte: Adnkronos

Foto © Imagoeconomica