Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Ognuno faccia sua parte, basta con rassegnazione e neutralita'"
Cassano allo Jonio. "L'operazione contro la 'ndrangheta fatta a Crotone rappresenta un bel segnale". Lo ha detto il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti, commentando a Cassano allo Jonio l'operazione della Dda di Catanzaro contro la 'Ndrangheta denominata "Malapianta". "Da una parte - aggiunto don Ciotti - esprimo tutta la mia stima nei confronti degli organi investigativi e della magistratura, che devono essere potenziati per consentirgli di essere più efficaci e veloci. Dall'altra dico, ancora una volta, che come cittadini dobbiamo assumere un ruolo più attivo. La democrazia ha bisogno delle Istituzioni, ma anche che ognuno di noi faccia di più la sua parte. Basta con la rassegnazione, la delega, l'indifferenza o la neutralità. Soprattutto basta anche con i mormoranti, quelli che stanno sempre zitti ma poi quando sono in giro pettegolano, giudicano, etichettano. Dobbiamo fare un salto di qualità, oggi più che mai necessario per migliorare un Paese che dalla ricerca del Censis resa nota oggi è emerso come impaurito e ingessato. C'è bisogno di uno scatto ancora più forte nel contrasto alle varie forme di violenza, illegalità, corruzione e di mafia. Solo con il lavoro, la scuola, le politiche sociali e i servizi si può portare un contributo al cambiamento".

ANSA

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy