Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Polizia colpisce cosca Gallelli, guardiania imposta da anni '90
Catanzaro. La polizia ha arrestato, su disposizione della Dda di Catanzaro, esponenti di rilievo e affiliati della cosca Gallelli, operante nel basso versante ionico, ritenuti responsabili di numerose estorsioni ai danni di un'impresa agricola di una nota famiglia di latifondisti. Dalle indagini della Squadra mobile di Catanzaro, è emerso che il capo cosca Vincenzo Gallelli, di 74 anni, sin dai primi anni '90 avrebbe imposto la "guardiania" sulle proprietà della famiglia di Badolato, fissando anche le modalità di sfruttamento dei terreni, costringendo gli imprenditori a concederli a pascolo ed erbaggio ai propri familiari impedendone in tal modo il libero sfruttamento commerciale. La pressante condizione di assoggettamento ed omertà imposta ai titolari dell'azienda, realizzata anche con sistematici danneggiamenti, li aveva costretti a modificare i termini contrattuali con altri operatori agricoli, la cui presenza doveva rappresentare una sorta di argine alle pretese ed ai condizionamenti di Gallelli.
 
ANSA

Video

  • All
  • Antonio Ingroia
  • Centro Studi Pio La Torre
  • Nucleare
  • San Patrignano
  • Scorie Nucleari
  • Video

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy