Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

6 dicembre 2011
Cosenza. Un'operazione è in corso a Cosenza per l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro nei confronti di 18 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa e di tre omicidi compiuti all'inizio degli anni 2000 nel corso della guerra di mafia che insanguinò Cosenza, oltre che di numerosi episodi di estorsione ed usura compiuti nell'ultimo decennio. L'operazione, condotta da personale della Direzione investigativa antimafia di Catanzaro, della polizia e dei carabinieri di Cosenza, ha colpito boss e gregari della cosca Lanzino-Ruà, ritenuta la più potente a Cosenza. Tra gli indagati, secondo l'accusa, vi sarebbero anche i responsabili degli omicidi di Vittorio Marchio, ritenuto un esponente di vertice della criminalità cosentina, ucciso il 26 novembre del 1999, di Enzo Pelazza, ucciso il 28 gennaio 2000 a Cosenza, e di Antonio Sassone, ucciso il 9 giugno 2000 a Terranova da Sibari. L'inchiesta rappresenta l'ultima fase dell'operazione «Terminator» che nel maggio dello scorso anno portò in carcere otto persone accusate, a vario titolo, di altri tre omicidi compiuti sempre nella guerra di mafia consumatasi in provincia di Cosenza tra il 1998 ed il 2001.

ANSA


'Ndrangheta: indagati e perquisiti tre politici Cosenza

6 dicembre 2011
Cosenza. Tre politici cosentini sono indagati in uno dei filoni dell'inchiesta che stamani ha portato all'arresto di 18 persone affiliate alla cosca Lanzino-Ruà. All'ex assessore alla Provincia di Cosenza Pietro Ruffolo, all'ex sindaco di Rende ed attuale consigliere provinciale Umberto Bernaudo, entrambi del Pd, ed al consigliere comunale di Piane Crati, Pierpaolo De Rose, di una lista civica, è stato notificato un decreto di perquisizione in cui si ipotizzano, a vario titolo, il concorso esterno ed il voto di scambio.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy