Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

18 novembre 2011
Reggio Calabria. È in corso a Reggio Calabria un'operazione della Guardia di finanza contro la cosca Tegano della 'ndrangheta. Sono in esecuzione 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di affiliati alla cosca e di alcuni professionisti, in particolare commercialisti e avvocati, che avrebbero rappresentato secondo gli investigatori la cosiddetta «area grigia» al servizio delle cosche. Uno dei provvedimenti restrittivi riguarda il commercialista Giovanni Zumbo, già in carcere perchè coinvolto in altre inchieste da cui è emerso il suo ruolo di «talpa» al servizio delle cosche, alle quali avrebbe fornito informazioni riservate su inchieste in corso apprese in ambienti giudiziari ed investigativi. Uno dei provvedimenti restrittivi emessi dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Dda riguarda la moglie di Zumbo, Maria Francesca Toscano, che è un avvocato, e altri due la sorella del commercialista, Patrizia Zumbo, e il marito di quest'ultima, Roberto Emo, che fa il commercialista. Un'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa anche contro Giovanni Tegano, capo della cosca, già detenuto, ed un altra contro l'imprenditore Giuseppe Rechichi, che avrebbe svolto il ruolo di prestanome della cosca.

ANSA


'Ndrangheta: controllo clan su municipalizzata Reggio

18 novembre 2011
Reggio Calabria. La cosca Tegano della 'ndrangheta sarebbe riuscita a ottenere il controllo, attraverso una serie di passaggi societari predisposti da alcuni professionisti e avvalendosi di prestanome, di una parte del capitale privato della società municipalizzata di Reggio Calabria Multiservizi spa, che gestisce alcuni servizi del Comune. È quanto è emerso dall'indagine della Guardia di finanza che ha portato all'esecuzione di 11 ordinanze di custodia cautelare contro affiliati alla cosca Tegano appartenenti alla cosiddetta «area grigia» della 'ndrangheta. In particolare, secondo quanto è emerso dagli accertamenti della Guardia di finanza, la Rec.im srl controlla il 33% del capitale sociale della Gestione servizi territoriali srl, che a sua volta ha il controllo del 49% della Multiservizi. Nel corso dell'operazione eseguita la scorsa notte sono state fatte numerose perquisizioni in studi commerciali e legali di Reggio Calabria.

ANSA


'Ndrangheta: sequestrati beni per 50 milioni

18 novembre 2011
Reggio Calabria. Beni mobili e immobili per un valore di 50 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'operazione, denominato Astrea, contro la cosca Tegano della 'ndrangheta e i componenti dell'area grigia su cui poteva contare il gruppo criminale per i suoi affari. Tra i beni sequestrati ci sono le società Recim e Gestione Servizi Territoriali attraverso le quali, secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza, la cosca controllava il 49% della multi-servizi Spa, società municipalizzata del comune di Reggio Calabria. Sono stati sequestrati anche 15 unità immobiliari tra fabbricati e terreni, otto autoveicoli e numerosi conto correnti bancari.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy