Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

8 novembre 2011
Reggio Calabria. Un'operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria è in corso per l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto persone ritenute legate alla cosca di 'ndrangheta Crucitti, operante nel quartiere di Condera-Pietrastorta di Reggio Calabria. Le accuse per gli indagati sono, a vario titolo, associazione di tipo mafioso, concorso in associazione di tipo mafioso, intestazione fittizia di beni, bancarotta fraudolenta, aggravati dall'aver favorito un sodalizio mafioso. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip di Reggio Calabria su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

ANSA


Cosca infiltrata in grande distribuzione

8 novembre 2011
Reggio Calabria. La cosca Crucitti di Reggio Calabria, grazie alla complicità di alcuni imprenditori, era riuscita, secondo le indagini, ad infiltrarsi nel settore della grande distribuzione alimentare, dell'intermediazione del credito e dell'imprenditoria edile. È quanto emerso dalle indagini dei carabinieri del Comando provinciale di Reggio che stamani hanno arrestato otto persone nel corso di un'operazione chiamata 'Sistemà. Tra gli arrestati figurano anche alcuni imprenditori ben inseriti nel contesto socioeconomico della città. A loro gli inquirenti della Dda reggina attribuiscono la responsabilità di avere fatto da prestanome alle cosche cittadine.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy