Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Mio padre e Pio La Torre sapevano di essere un bersaglio, erano quasi indifesi nei confronti della mafia". Lo ha detto Tiziana Di Salvo, figlia di Rosario, ucciso dalla mafia a Palermo il 30 settembre del 1982 nell'agguato scattato contro l'allora segretario del Pci Pio La Torre. Di Salvo è intervenuta alla cerimonia in ricordo del padre e di la Torre che si è tenuta a Palazzo Reale. "Oggi vorrei ringraziare tutti per essere qui, il Centro Pio la Torre, Vito Lo Monaco, le autorità, ma soprattutto i giovani", ha aggiunto rivolgendosi poi agli studenti presenti: "Il futuro è sulle vostre gambe".

Foto © Davide de Bari 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy