Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato hanno eseguito un provvedimento di sequestro di beni, per un milione di euro, emesso nei confronti di Francesco Antonino Fumuso, 54 anni, ritenuto affiliato alla famiglia mafiosa di Villabate, paese alle porte di Palermo. Nel provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale, si applica anche la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno per quattro anni. I sigilli sono scattati a una villa con piscina e tre appezzamenti di terreno, tutti nel comune di Misilmeri; quattro veicoli e rapporti finanziari. Dal 1993 Fumuso ha riportato varie condanne per reati quali associazione per delinquere, ricettazione, favoreggiamento personale e per traffico di droga. Nel 2018 Fumuso finì in manette nel corso dell'operazione Cupola 2.0, accusato di associazione mafiosa per aver fatto parte della famiglia di Villabate, alla quale sarebbe stato affiliato nel 2017, occupandosi di estorsioni e traffico di droga.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy