Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il clan al pentito: "Sei morto che cammina"

E' in corso nella provincia etnea una vasta operazione antimafia della polizia di Catania, con l'impiego di centinaia di poliziotti, che sta eseguendo un'ordinanza per 35 indagati disarticolando la cosca Santangelo-Taccuni di Adrano, espressione territoriale della 'famiglia' Santapaola-Ercolano. Il clan aveva fatto affiggere per le vie di Adrano un necrologio con l'annuncio della morte di un neo-collaboratore di giustizia con la scritta 'Valerio Rosano, di anni 26' e il luogo e l'orario dei presunti funerali. Uno degli esponenti del clan intervistato dalla trasmissione 'Striscia la notizia', aveva definito il pentito "un morto che cammina". L'inchiesta, denominata 'Adrano Libera', è coordinata dalla Dda della Procura di Catania.
Nell'inchiesta è stato ricostruito il giro di affari nell'ambito della droga e delle estorsioni. Non sapendo di essere intercettati due indagati ragionavano tra di loro. "Io ti sto dicendo che gli ottanta (mila, ndr)… questi sono tutti soldi di acconto… e va bene glieli racimolo di questa nuova (stupefacente, ndr) e non prendiamo niente… Ci campiamo con le estorsioni questo mese…", diceva uno. "Ma vai a spiegarglielo che 'campiamo' le persone noialtri... 30 persone con mezzo chilo di cocaina ed eroina, che non c'è niente", rispondeva un altro.
I dettagli dell'operazione verranno resi noti in una conferenza stampa alle ore 11 nella sala Raciti del X Reparto Mobile di Catania.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy