Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Si svolgerà il 9 maggio la beatificazione del giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990, dopo un drammatico inseguimento sulla statale 640 di Agrigento. L'arcivescovo di Agrigento, cardinale, Francesco Montenegro, e l'arcivescovo coadiutore, Alessandro Damiano, hanno annunciato oggi la data della celebrazione che si terrà nella Basilica Cattedrale di Agrigento, la domenica del 9 maggio, anniversario della visita di san Giovanni Paolo II nella Città dei templi. All'incontro hanno partecipato i rappresentanti delle autorità civili, ecclesiali e della magistratura provinciale nonché dei comuni di Canicattì e Agrigento. In preparazione all'evento, informa la diocesi, saranno predisposte delle iniziative di carattere civile ed ecclesiale sulla figura del prossimo beato.

Foto tratta da interris.it

ARTICOLI CORRELATI

Rosario Livatino, il giudice che credeva ed era credibile

Rosario Livatino sta bene dove sta, a Canicattì

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy