Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il 19 gennaio nasceva il giudice Paolo Borsellino. In occasione del suo compleanno, il Centro studi a lui intitolato e l'Istituto penale per i minorenni di Palermo, dal 19 al 31 gennaio, presso gli spazi interni del Malaspina, promuovono l'esposizione della mostra storica sull'Albero della Pace di via d'Amelio e il tradizionale taglio della torta dedicata al giudice, offerta dal Centro studi e realizzata dal laboratorio "Cotti in fraganza" attivato all'interno del carcere minorile. "La collaborazione fra il Centro studi e l'IPM di Palermo - spiega una nota - si muove nel solco delle attività volte a promuovere l'inclusione sociale ed ha avuto inizio, nel 2014, su impulso di Rita Borsellino e, tradizionalmente, ha visto l'attivazione di più momenti di approfondimento e ludici. Quest'anno, a causa della pandemia, abbiamo voluto, comunque, mantenere l'appuntamento con i ragazzi, seppur adattando le iniziative alle possibilità che il contesto richiede. La mostra itinerante, quindi, non è aperta al pubblico e si rivolge in via principale ai giovani ospiti del Malaspina e di tutto il personale che a diverso titolo opera all'interno della struttura penale". La mostra sull'Albero della Pace è il risultato di un lavoro di ricerca e sistematizzazione di fonti documentarie provenienti dall'archivio personale di Rita Borsellino e attualmente custodito presso il Centro studi "Paolo e Rita Borsellino. Si articola in 5 pannelli espositivi nei quali, attraverso un percorso organizzato cronologicamente, viene restituita l'intera vicenda che a partire dall'appello lanciato nell'aprile del '93 dalla madre del giudice, la signora Maria Pia Lepanto, porta sino alla piantumazione in via d'Amelio dell'albero di ulivo giunto dalla Palestina, il 19 luglio 1993, a un anno dalla Strage dopo le ricostruzioni dei palazzi.

Foto © Shobha

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy