Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno arrestato Giuseppe Raneri, detto "Peppe Castelmola", 48 anni, di Taormina, indicato come appartenente al "clan Cintorino" di Calatabiano, articolazione territoriale del clan Cappello. Il provvedimento è stato emesso dal gip presso il Tribunale di Catania. Le indagini sono state condotte dal Gico del Nucleo di Polizia economico-finanziaria e coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia. Secondo l'accusa, a fronte del mancato pagamento di una somma di denaro, Raneri avrebbe compiuto gravissimi atti di intimidazione e violenza a danni di un suo debitore.
In particolare, in un primo momento, insieme ad altre due persone ha più volte minacciato di gravissime ritorsioni il proprio debitore, fino al prospettargli la 'gambizzazione' nel caso in cui non avesse onorato il pagamento.
Successivamente a luglio 2019, Raneri, insieme a un complice, ha prima investito con l'auto e poi selvaggiamente picchiato la vittima, procurandogli un trauma cranico-facciale e un trauma al torace e all'addome. L'ultimo episodio di violenza lo scorso luglio, quando insieme ad altre due persone, ha aggredito con una spranga di ferro il debitore, inseguendolo sino a casa per minacciarlo.

Foto © Flickr/Jobs For Felons Hub

Video

  • All
  • Agende Rosse
  • Angela Manca
  • Cosa Nostra
  • Gaspare Mutolo
  • Luana Ilardo
  • Luisa Impastato
  • Peppino Impastato
  • Red Ronnie
  • Video
  • Vincenzo Muccioli

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy