Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sarà ricordato questa mattina tra Canicattì ed Agrigento la figura del giudice Rosario Livatino ucciso in un agguato di stampo mafioso il 21 settembre 1990. Alle 10,30 nella chiesa di S. Domenico, da lui frequentata assieme ai genitori, sarà celebrata una funzione religiosa. Alle 12 sul luogo dell'eccidio, in contrada S. Benedetto lungo il vecchio tracciato della S.S. 640 alle porte di Agrigento, omaggio delle Istituzioni e della società civile assieme ai Magistrati alla stele fatta erigere dai genitori. Le iniziative organizzate dalle associazioni Tecnopolis ed "Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino" assieme all'amministrazione comunale di Canicattì per ricordare i Giudici canicattinesi Antonino Saetta e Rosario Livatino uccisi in due diversi agguati mafiosi il 25 settembre 1988 ed il 21 settembre 1990 su due tratti opposti del vecchio tracciato della S. S.640 Porto Empedocle-Caltanissetta continueranno secondo il programma previsto.

Adnkronos

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy