Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

niceta catena negoziPalermo. La corte d'appello di Palermo ha respinto la richiesta della procura di sospendere, in attesa della definizione del processo di secondo grado, il dissequestro del patrimonio degli imprenditori Niceta disposto dalla sezione misure di prevenzione del tribunale. La richiesta di bloccare la restituzione dei beni, stimati in circa 50 milioni, era stata avanzata dal pm Piero Padova, la scorsa settimana, contestualmente all'impugnazione della decisine del tribunale. Il patrimonio, dunque, tornerà nelle mani dei Niceta. Nel restituire il "tesoro" milionario i giudici di primo grado avevano sostenuto che pur essendo Mario Niceta, capostipite della famiglia, un imprenditore mafioso che aveva operato grazie ai soldi e alla protezione di Cosa nostra, non era stato provato che l'apporto economico dei clan fosse proseguito a favore dei figli.

ANSA

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy