Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Palermo. La Procura di Palermo ha chiesto la condanna a 8 anni di carcere e 8mila euro di multa di Giovanbattista Abbagnato, imputato di estorsione. Secondo il pm Amelia Luise, avrebbe costretto il titolare i una tabaccheria a versare in più rate 28mila euro. La somma sarebbe stata destinata al racket del pizzo per la "messa a posto" dell'esercizio commerciale. Altri 38mila euro sarebbero stati chiesti poi alla vittima come transazione a fronte della richiesta originaria di cessione dell'attività in favore di Benedetto Marciante, mafioso vicino al boss Vincenzo Galatolo. Ad accusare Marciante, processato separatamente, e Abbagnato anche il pentito Angelo Fontana.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy