Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

15 maggio 2012
Roma. Il direttore dell'Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Giuseppe Caruso, ha firmato il decreto di assegnazione di alcuni beni mobili e immobili definitivamente confiscati ai clan in Puglia e in Sicilia. In particolare, un'abitazione è stata destinata al Comune di Bari, due abitazioni e un terreno sono stati destinati all'associazione «Agebero-Amici di Vincenzo Onlus» per dar vita ad un centro d'assistenza di pazienti oncologici e dei loro familiari. Ed inoltre, sono stati destinati al Comune di Manduria (Ta) quattro appartamenti che saranno adoperati per finalità istituzionali mentre per scopi sociali sono stati trasferiti alcuni beni nei territori di Taranto e di Acquaviva delle Fonti (Ba); una società di San Vito dei Normanni (Br) è stata posta in liquidazione e uno scooter Piaggio è stato ceduto al nucleo di polizia tributaria della Gdf di Brindisi. In Sicilia, infine, tre autovetture confiscate alla mafia sono state assegnate alla questura di Catania.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos