Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

14 dicembre 2011
Palermo. Prosegue l'attività istruttoria della Procura di Palermo che indaga sulla trattativa tra mafia e Stato. Nel pomeriggio di ieri l'aggiunto Antonio Ingroia e i sostituti Paolo Guido e Lia Sava hanno interrogato Salvatore Cirignotta, magistrato in pensione, in servizio al Dipartimento dell' Amministrazione penitenziaria nel 1994. Al centro dell'audizione la proposta fatta dal Dap, a giugno del 1993, all'allora Guardasigilli Giovanni Conso di non rinnovare il carcere duro a oltre 300 mafiosi. Una decisione, motivata con l'esigenza di contribuire a un clima di distensione, dopo le stragi, su cui la scorsa settimana è stato sentito anche l'ex capo del dap Adalberto Capriotti.

ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos