Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sarà inaugurato lunedì prossimo, a Firenze, il parco intitolato a Peppino Impastato, il giovane giornalista di Cinisi (figlio di un boss) che ha passato la vita a denunciare gli affari di Cosa nostra e che per questo è stato ucciso il 9 maggio 1978. L'area verde che prenderà il suo nome si trova a Coverciano. "Impastato è il simbolo della lotta alla Mafia e del giornalismo libero - ha sottolineato l'assessora alla cultura della memoria e alla toponomastica Maria Federica Giuliani - la sua è stata una lezione importantissima di coraggio e rigore e in suo nome la mamma Felicia Impastato ha cercato a lungo la verità, dopo l'assurdo depistaggio avvenuto dopo il suo assassinio e da una massiccia campagna denigratoria che lo dipinse come un violento estremista".

Fonte: Agi
  

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos