Pierpaolo Farina, sociologo, ideatore e direttore di WikiMafia, è tra i vincitori del Premio Giovanni Falcone 2022. Istituito dalla Fondazione Falcone col concorso “Saperi per la Legalità“, il premio nasce per valorizzare le migliori tesi di laurea e dottorato sul fenomeno mafioso.

Farina ha conseguito presso l’Università degli Studi di Milano il titolo di Dottore di Ricerca in Studi sulla Criminalità Organizzata il 13 luglio 2021, con la tesi “Le affinità elettive. Il rapporto tra mafia e capitalismo in Lombardia“. 

Attraverso il suo lavoro di ricerca dottorale il direttore di WikiMafia ha proseguito i suoi studi sul rapporto tra mafia e capitalismo, iniziati nel 2012 con la sua prima tesi triennale dedicata alla “tassa mafiosa“, proseguiti con la tesi magistrale “Mafia & Capitalism: a love story“, e mai interrotti da allora. Il lavoro di ricerca è stato portato a termine sotto la supervisione del prof. Nando dalla Chiesa.

Le affinità elettive in Lombardia

La tesi di dottorato analizza le cause della crescente «domanda di mafia» in Lombardia, regione unanimemente considerata la «locomotiva d’Italia», che può vantare una lunga e importante tradizione civica e imprenditoriale, ma che negli ultimi anni è stata colpita dalle prime condanne per associazione mafiosa di alcuni suoi imprenditori.

Recuperando il concetto di «affinità elettive» di Pierre Bourdieu, il lavoro di ricerca ricostruisce le tappe del radicamento mafioso nel tessuto socio-economico, politico e culturale regionale, in particolare nella città di Milano. In una prospettiva diacronica, ha analizzato genesi ed evoluzione del rapporto tra fenomeno mafioso e classe dirigente economica lombarda, attraverso l’approfondimento di vicende significative all’interno della periodizzazione storica adottata («la semina mafiosa», anni ’50-‘60 – «la grande trasformazione», anni ‘70 – «l’ibridazione», anni ’80-‘90 – «la simbiosi», anni Duemila).

Partendo dagli assunti che «la mafia non è un cancro proliferato per caso su un tessuto sano» (di Giovanni Falcone) e che «la vera forza della mafia è fuori dalla mafia» (di Nando dalla Chiesa), la ricerca ha individuato quegli elementi «potenzialmente affini» della cultura imprenditoriale lombarda e ha indagato le cause storicamente rilevanti che hanno permesso alle diverse declinazioni del fenomeno mafioso di divenire, nell’arco di 70 anni, attori sociali quasi-normali dello scenario socio-economico e politico lombardo.

Premio Giovanni Falcone 2022, il commento di Farina

Pierpaolo Farina, che dopo un breve periodo di consulenza in Rai per il progetto RaiPlay Sound attualmente è tornato in Università per condurre una ricerca sulle “forme della presenza mafiosa nell’economia lombarda“, ha comunicato sui suoi profili social la notizia: “devo ancora metabolizzare bene quello che è successo, dato che non sono abituato a vincere nulla, tanto meno a vedermi riconosciuto il mio lavoro. Intanto grazie a chi ha giudicato di qualità la mia tesi e a chi mi è stato vicino mentre la scrivevo"





Tratto da: wikimafia.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy