251022 assange uni intJulian Assange, cittadino australiano, fondatore di Wikileaks, che si trova in un carcere londinese da oltre 3 anni, entra nell’Università del Tempo Libero.
Una lezione aperta viene dedicata a lui.
Succede a Bagnolo in Piano, a Reggio Emilia, dove una lezione aperta viene dedicata a lui, grazie alla direttrice Katia Pizzetti. L’evento è Il 25 ottobre 2022 alle 15 al CTL (Cooperativa Tempo Libero). Via Provinciale Sud 2/B Bagnolo in Piano (RE) Interverrà l’onorevole Sabrina Pignedoli, che si collegherà dall’Europarlamento, luogo di lavoro ma anche di impegno nei confronti di Assange. Tra le azioni di sensibilizzazione che ha compiuto sulla drammatica vicenda giudiziaria dell’eccellente giornalista investigativo, la più recente è stata quella di portare Assange a un passo dal premio Sacharov. Premio altamente meritato se fosse stato attribuito.. le dinamiche dei poteri internazionali non lo hanno consentito. Interverranno in presenza, due attiviste del Movimento Free Assange Reggio Emilia che parleranno delle loro iniziative e attività sul territorio con l’obiettivo di accrescere l’informazione e la consapevolezza di cittadine e cittadini, sull’ingiusta detenzione di Assange e sull’importanza della sua liberazione. Julian Assange e i giornalisti di Wikileaks hanno rivelato crimini e torture aprendo un profondo squarcio nella criminalità di Stato. Guerre cosidette “missioni di pace”, solo alcune tra le tante: Afghanistan, Iraq ecc…. Civili intenzionalmente uccisi, carceri disumane come Guantanamo, Abu Ghraib. dove vengono praticate le più terribili torture. Tutto documentato. Violenze ed abusi che gli USA intendevano mantenere "TOP SECRET". Il caso di Julian Assange ha un forte valore emblematico: l'accanimento contro il giornalista è un monito per l'intera categoria. Il governo inglese ha firmato per la sua estradizione negli Stati Uniti dove verrà giudicato attraverso un decreto del 1917, Espionage Act, che tutelava i segreti militari USA nella 1a guerra mondiale. Sulla base di tale decreto Julian Assange potrà essere condannato a 175 anni di carcere. Gli USA dietro vari canali diplomatici vogliono realizzare, non una condanna a chi ha commesso i crimini mai toccati dalla legge, ma tenere in carcere e far sparire chi li ha denunciati. La partecipazione di cittadine e cittadini è fondamentale. Se si realizzasse una sollevazione delle folle di fronte a una tale ingiustizia Julian realizzerebbe il suo obiettivo di svegliare le menti e la partecipazione mondiale gli salverebbe la vita. Dobbiamo lavorare per la non estradizione e per la libertà di Assange. Salvando lui salveremo noi stessi e la nostra coscienza da questo fango immenso.
Uomini capaci e generosi non creano vittime, nutrono le vittime". - Julian Assange

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy